Zuppe pronte, sono davvero una buona scelta per la salute? Cosa sapere prima di acquistarne una

L’utilizzo di piatti pronti come le zuppe è sicuramente comodo ma non così allettante per la salute a causa della composizione di ingredienti.

Gli alimenti già pronti negli ultimi anni hanno subito una rapidissima diffusione, sono facili da riscaldare, non bisogna aspettare tanto prima di poterli gustare e si possono portare anche in giro quindi ad esempio a lavoro senza problemi.

Zuppe pronte cosa sapere
Cosa sapere prima di comprare una zuppa pronta (etruriaoggi.it)

Ovviamente dal punto di vista pratico possono rappresentare una scelta molto simpatica, utile, comoda ma guardando ai loro ingredienti quindi a quanto sono effettivamente positivi per la salute, c’è da dire che questi hanno un’altra faccia della medaglia.

L’ingrediente nelle zuppe pronte che nessuno nota

Per la scelta di ogni prodotto andrebbe sempre valutata la qualità dello stesso e chiaramente la sua composizione. Questa è una premessa importante perché la questione è ben più estesa rispetto alle semplici zuppe. Imparare a leggere l’etichetta è essenziale in tutti i casi ma, chiaramente, bisogna saperlo fare quindi conoscere i codici che stanno per altri prodotti, sapere che gli alimenti sono in ordine decrescente e quindi i primi sono i più importanti ma anche capire che in generale i prodotti pronti, soprattutto quando si parla di freschi, spesso non sono una buona idea.

Zuppe pronte buona scelta salute
Zuppe pronte, quando non sono una buona scelta (etruriaoggi.it)

Le zuppe solitamente contengono verdure e legumi di vario tipo, quindi in generale verrebbe da pensare che non c’è nulla di male a riguardo, tuttavia leggendo bene nell’etichetta si noterà subito un enorme problema, ovvero il sale. Questo viene proposto in quantità che vanno ben oltre il limite massimo che un soggetto dovrebbe assumere con un singolo pasto.

Il sale viene spesso utilizzato nei prodotti pronti con eccessiva incidenza, il limite massimo di grammi quotidiani per una persona nell’arco della giornata è di 5 grammi ma in questi prodotti, per singola porzione, se ne trovano anche 4 grammi. Questo vuol dire che bisognerebbe mangiare quello e niente più.

Senza considerare poi che molte di queste zuppe hanno all’interno panna, latte e similari quindi non sono affatto dietetiche come verrebbe da pensare ma piuttosto grasse, anche se saporite. Chiaramente non tutti i prodotti sono uguali, quindi bisogna controllare attentamente prima di procedere ma la cosa essenziale è avere un riferimento quindi leggere l’etichetta. I primi ingredienti devono essere verdure, legumi ecc se è qualcosa di diverso meglio lasciar perdere.

Da un punto di vista generale invece è meglio optare per l’utilizzo di prodotti freschi quindi fare una bella zuppa a casa, comprando verdure fresche e di stagione. Si può fare in quantità maggiore e poi congelarla, così non ci sono problemi, evitando sicuramente di spendere troppo e di danneggiare la salute.

Impostazioni privacy