Ambra Angiolini InFame: la conduttrice sciocca tutti con il suo racconto

Nel corso della sua vita Ambra Angiolini ha affrontato una malattia terribile: è riuscita a uscirne soltanto grazie a una persona.

Quando Ambra Angiolini è diventata famosa era appena adolescente. Ai tempi di Non È la Rai si era infatti ritrovata improvvisamente sotto ai riflettori e in un’epoca in cui i personaggi televisivi raggiungevano livelli di popolarità incredibili.

ambra angiolini malattia
Ambra Angiolini – etruriaoggi.it

All’epoca Ambra conduceva il programma sotto la guida del regista Gianni Boncompagni, che le dava indicazioni tramite un auricolare che la ragazza indossava sempre nel corso della trasmissione. Questo dettaglio attirò moltissima attenzione e moltissime critiche su Ambra, che fu anche accusata di essere una “marionetta senza cervello” nelle mani del regista.

Con il tempo, con grande costanza ma soprattutto con tantissimo lavoro, Ambra si è riscattata completamente da quell’immagine, arrivando a diventare un’apprezzata attrice di cinema e di teatro. La sua vita personale, di pari passo, ha avuto varie evoluzioni. Le sue relazioni più celebri sono state senza dubbio quella con il cantante Francesco Renga, dal quale Ambra ha avuto due figli, e quella con il CT Massimiliano Allegri, bruscamente finita, però, a pochi passi dall’altare.

Se con gli anni Ambra ha trovato una certa stabilità personale ed emotiva, però, lo deve a una persona che non è uno dei suoi compagni.

Così Ambra ha sconfitto la bulimia

Nel libro InFame Ambra ha voluto parlare per la prima volta e in maniera estesa della sua lotta con la bulimia, definendosi come una “persona nata bulimica”, cioè con una predisposizione genetica a questo tipo di disturbo alimentare.

ambra angiolini malattia
Ambra Angiolini con Francesco Renga e Jolanda appena nata – Fonte IG @ambraofficial – etruriaoggi.it

Per sottolineare la gravità della sua situazione, in passato Ambra ha definito la bulimia come “un tumore dell’anima” che nasceva dalla colpevolizzazione del suo stesso corpo, che era cambiato profondamente rispetto a quello che era quando Ambra era diventata famosa, cioè negli anni della giovinezza. In quel periodo, durato molti anni, Ambra sfogava nel cibo la propria frustrazione e non era in grado di chiedere aiuto per quello che le stava succedendo. Ad un certo punto però, per fortuna, le cose cambiarono radicalmente.

Vent’anni fa l’amore mi è entrato in pancia, che si è riempita di senso e ne è uscita la mia prima figlia Jolanda. Io ho partorito lei e lei ha ha partorito una nuova me… abbiamo in teoria la stessa età” ha dichiarato in una recente intervista al Corriere della Sera.

La bulimia è uno dei disturbi alimentari più diffusi tra le giovani donne che hanno tra i 16 e i 40 anni e necessita prima di tutto di un approccio psicologico oltre che di un serio piano di rieducazione alimentare.

Impostazioni privacy