Mara Maionchi, travolta dall’improvviso lutto: “Sono così triste…”

Mara Maionchi, ospite di Che tempo che fa, è stata travolta da un improvviso lutto : “Sono così triste per questa cosa inaspettata.”

Per anni Mara Maionchi ha lavorato dietro le quinte del mondo dello spettacolo. Produttrice musicale ha riconosciuto il talento di numerosi artisti e questo le ha dato la possibilità d’approdare in tv. Oggi è tra i personaggi più amati dal pubblico. Persona diretta e non sempre conferme al rispetto del protocollo tv, Mara è stata giudice di vari reality, è spesso ospite di talk di successo, e recentemente ha partecipato, insieme a Sandra Milo e Marisa Laurito, al format Quelle brave ragazze.

Mara Maionchi travolta da un lutto
Mara Maionchi ricorda Sandra Milo-Etruriaoggi.it

Il reality ha avuto un eco mediatico rilevante tanto che dopo una prima stagione n’è stata girata una seconda. Le tre dame hanno vissuto un percorso curioso e interessante: hanno superato prove, a volte difficili, ma non hanno mai perso il sorriso. E grazie proprio a Quelle brave ragazze che Mara Maionchi ha conosciuto sia Marisa Laurito che Sandra Milo. Due donne che a modo loro hanno conquistato il successo e l’attenzione del pubblico. Fra le tre artiste s’è creato un rapporto sincero e di stima reciproca, un’amicizia speciale.

L’annuncio inaspettato della morte di Sandra Milo ha scosso particolarmente il pubblico. L’iconica attrice aveva 90 anni, ma ha continuato a lavorare fino a qualche giorno prima del decesso. Una persona ironica, vera, che amava la vita ed era grata per quello che aveva ricevuto. La produttrice discografica è rimasta senza parole quando ha saputo della tragica notizia. La Maionchi è intervenuta a La Volta Buona per ricordare l’attrice e la compagna di viaggio: “Devo dire che Sandra era un personaggio incredibile; una donna di una gentilezza d’animo squisita. Non ho mai conosciuto una persona con lei, mi dispiace molto e sono davvero triste”. 

Mara Maionchi: “Era così carina e gentile”

Addolorata per la perdita di Sandra Milo, Mara Maionchi ha definito la musa di Fellini un animo gentile, disponibile che non si arrabbiava mai. La Maionchi ha speso solo parole d’affetto per l’artista, che dietro la sua immagine si nascondeva una persona dall’animo nobile: “Mai vista arrabbiata, anche nei due anni in cui abbiamo lavorato insieme; anche quando non era d’accordo su certe cose era sempre molto oggettiva.”

Maionchi travolta dal lutto
Maionchi ricorda Sandra Milo-foto Ansa- etruriaoggi.it

Ha poi aggiunto:  Una donna di grande spirito, sono così triste oggi per questa cosa inaspettata; era una delle persone più gentili che io abbia mai conosciuto ma sotto tutti gli aspetti. D’animo, di comunicazione, era gentile e carina in tutto…”. Per Mara, Sandra Milo era una persona meravigliosa, dolce e comprensiva: una donna incredibile.

Impostazioni privacy