Excel e Word, scatta un drastico cambio: utenti disorientati

Un cambiamento epocale di Word ed Excel ha letteralmente destabilizzato tutti gli utenti che dovranno accettare le novità.

Quando si tratta di programmi di uso comune a cui si è abituati variazioni improvvise, anche se si tratta di miglioramenti, vengono sempre percepite con una certa diffidenza perché bisogna abituarsi e non è una cosa facile.

Word Excel utenti disorientati
Cambiamenti in Microsoft (etruriaoggi.it)

Se si considera che tanti utilizzano questi programmi anche nella vita quotidiana per il lavoro otto ore al giorno appare chiaro come l’annuncio di Windows sulle modifiche ha determinato un certo sgomento tra tutti.

Word ed Excel, drastico cambiamento per gli utenti

Le novità, i miglioramenti, le modifiche, possono essere di valore e anche cambiare totalmente la gestione professionale o del tempo libero ma è pur vero che tutti devono abituarsi, nei tempi in cui risulta possibile.

Word ed Excel drastico cambio
Word ed Excel cambia tutto (etruriaoggi.it)

L’annuncio del cambiamento arriva quindi come una doccia gelata, intervenire su Microsoft 365 vuol dire andare a modificare Office, Word, Excel e Power Point, programmi di punta. Sembrano dettagli minimi ma non è così e nel tempo ci sono già stati problemi importanti relativamente alle modifiche effettuate.

Ora questo problema si chiama Aptos e perché sia stato deciso dopo anni e anni di passare a tal sistema non è chiaro, soprattutto oggi ma la verità è che volendo o meno bisogna adattarsi perché non c’è modo di recedere o di fare diversamente, almeno per adesso. Addio a Colibri, non sarà più il carattere predefinito per i vari sistemi, si passa ad Aptos che quindi diventa la scelta preimpostata. Si tratta in realtà di un vecchio carattere già esistente ovvero Bierstadt che ha cambiato nome. La guerra era ardua ma l’intento di cambiare c’era già, infatti erano stati presi in esame cinque caratteri in tutto ovvero Grandview, Seaford, Keena e Tenorite e il vincitore finale.

Molti si chiedono perché Microsoft abbia bisogno di andare a fare una revisione dal punto di vista estetico penalizzando l’uso per gli utenti di qualcosa a cui ormai sono abituati, sembra effettivamente qualcosa di cui si può fare tranquillamente a meno. In realtà c’è una spiegazione logica, per Microsoft si tratta di un cambiamento necessario per rendere i documenti moderni e accessibili quindi anche molto leggibili.

Ovviamente questo è quanto sarà predefinito nei vari sistemi, ciò non toglie la possibilità di andare ad effettuare la modifica a propria scelta. Chiaramente è ovvio che tutti preferiscono avere già pronto un carattere valido e non dover ogni volta cambiare ma purtroppo non c’è altro da fare. In Word basta aprire la schermata Home e quindi cliccare sull’icona Carattere per scegliere ogni dettaglio, dalla spaziatura, alla dimensione a ogni altro elemento disponibile. Questo lo si può fare comunque in ogni prodotto di Microsoft quindi resta valida l’ampia personalizzazione.

Impostazioni privacy