giovedì 30 marzo 2017 06:40

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Youtube
  • Instagram

Dall’istituto Orioli oltre 1.700 euro per Amatrice

Dall’istituto Orioli oltre 1.700 euro per Amatrice

VITERBO – Non si ferma la solidarietà dei viterbesi per le popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. I licei artistici di Latina, Rieti e Viterbo hanno dato grandi risultati.

Nella sola città di Viterbo sono stati raccolti 1769 euro grazie alla grande sensibilità e partecipazione della cittadinanza viterbese. Stand affollati all’Ipercoop per la raccolta proposta e guidata dalla prof. Alessandra Giacobbi. Complimenti all’istituto Francesco Orioli di Viterbo che ha portato a termine l’iniziativa sono giunti dai visitatori. A Rieti tutto è stato seguito dal prof. Adriano Berretta e anche lì sono stati raccolti circa duemila euro.

Ora con i due assegni gli studenti-artisti del liceo di Rieti e quello di Viterbo si recheranno ad aprile ad Amatrice per la consegna ufficiale. Si suppone che ad essi si aggiungeranno poi anche gli studenti di Latina dove a partire dal 15 gennaio, durante i diversi week-end di Scuola Aperta, è stata organizzata un’asta simbolica grazie la quale tutti coloro che vogliono contribuire potranno fare un’offerta per l’acquisto di una delle opere che gli allievi del Liceo artistico hanno creato appositamente.

“E’ stata un’esperienza coinvolgente per tutti al punto che siamo felici di ringraziare anche i commercianti dell’Ipercoop che ci hanno dato il loro supporto”. A parlare è la prof.ssa Alessandra Giacobbi. “Quando infatti si è sparsa la voce che era terminata la carta per il confezionamento di alcuni oggetti – aggiunge – i negozianti hanno deciso di regalarci delle bustine trasparenti partecipando anche in questo modo al successo del progetto dedicato ad Amatrice. Un gesto inaspettato ma molto significativo”.

La prof. Giacobbi a nome dell’istituto superiore Francesco Orioli, della dirigente prof.ssa Simonetta Pachella, della prof.ssa Lucia Gentile e degli allievi coglie l’occasione per ringraziare tutta la cittadinanza viterbese e la stampa che ha dato ampia risonanza all’evento.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.